Sei qui: Home » Prestiti » Da sapere » Prestiti con cessione del quinto INPS: due nuovi strumenti a disposizione

Prestiti con cessione del quinto INPS: due nuovi strumenti a disposizione

I prestiti con la cessione del quinto sono ormai una pratica molto diffusa. Si tratta infatti, di un ottimo modo per ottenere liquidità in maniera semplice e rapida. Per i lavoratori dipendenti, così come per i pensionati, è una soluzione particolarmente apprezzata anche perché a volte si devono affrontare spese impreviste che il proprio conto in banca non lo permetterebbe.

L’auto che è da sostituire, un problema della dentatura, un bagno da rifare, sono tanti dei molteplici inconvenienti che costano una somma abbastanza considerevole.

Inoltre le banche, quali soggetti privati, a volte offrono prestiti rivolti al loro interesse e stipulare un contratto può rivelarsi una scelta sbagliata.

In tal senso, l’INPS ha recentemente fornito due nuovi strumenti per accedere più facilmente a questa tipologia di servizio. Più nello specifico, l’ente ha annunciato il 13 aprile 2021 l’introduzione di due funzioni sul proprio portale (MyINPS) per una gestione più agevole della cessione del quinto.

Sotto il punto di vista pratico dunque, cosa cambierà per chi intende richiedere finanziamenti? Lo chiediamo agli esperti di cessione del quinto di Mondo Prestiti.

MyINPS: i cambiamenti per facilitare i prestiti con cessione del quinto

MyINPS è un canale che permette agli utenti di poter gestire, sotto molti aspetti, il proprio rapporto con l’ente. Per accedere allo stesso è necessario utilizzare le proprie credenziali, incluso lo SPID. Una volta fatto ciò è possibile aderire a uno strumento appositamente ideato per la gestione della cessione del quinto.

Questo infatti, permette di poter scaricare direttamente i dati che riguardano il contratto di finanziamento. Lo stesso, permette di poter aumentare la quota del prestito, dopo aver valutato le proprie disponibilità e, o, le esigenze sopravvenute al momento o richiederne uno ulteriore.

Di fatto, ora è possibile essere sempre aggiornati per quanto concerne lo stato dei prestiti ottenuti attraverso la cessione del quinto (come i tassi o quante rate mancano all’estinzione del prestito). Un fattore da non sottovalutare in quanto si ha modo di progettare il proprio futuro in modo preciso e con una visione temporale sicura.

Uno strumento utile per evitare frodi

Di pari passo con il diffondersi della cessione del quinto, purtroppo si sono cominciate anche a vedere le prime frodi che riguardano questo particolare finanziamento.

Molti soggetti che hanno bisogno di un sostegno finanziario temporaneo sono pensionati, dunque persone alquanto fragili e con poca conoscenza in ambito informatico, i malintenzionati hanno trovato terreno fertile per i loro loschi affari.

Proposte che sembrano interessanti, nascondono piccole trappole che fanno pesare il debito contratto, magari in minima parte, ma che nel grande bacino di utenze è comunque un loro introito. Ciò non è penalmente perseguibile, ma ai limiti della legalità e soprattutto eticamente biasimevole Per fortuna INPS, ente istituzionale, è corsa prontamente ai ripari, fornendo uno strumento focalizzato sulla sicurezza ed offrendo una sua proposta seria sulla cessione del quinto.

Il tutto funziona attraverso un codice QR. Questo codice è un’immagine del tipo di codice a barre bidimensionale, praticamente un quadrato con dei moduli neri su sfondo bianco, ma che consente di creare collegamenti ipertestuali.

Il sistema infatti, permette attraverso la ripresa di questo codice con la fotocamera dello smartphone, di ottenere immediato accesso alla versione digitale dei dati richiesti per la gestione del finanziamento.

Questa particolare soluzione va ad escludere nella pressoché totalità dei casi qualunque tipologia di caso qualunque tipo di manomissione o frode da parte di chiunque. Il tutto con un’operazione semplice, svolta attraverso un qualunque smartphone dotato di fotocamera.

Queste due soluzioni, apparentemente quasi banali, potrebbero avere, soprattutto nel prossimo futuro, un impatto positivo ed esponenziale sulla diffusione della cessione del quinto. D’altro canto, vista la crisi economica globale, questa soluzione appare la più “indolore”, ma soprattutto la più sicura e meno onerosa tra le varie tipologie di finanziamento.

Cos’è MyINPS

MyINPS è un’area personale offerta dall’INPS per la gestione della modulistica e non solo. Si tratta di un servizio presentato il 12 novembre 2018 e che permette ampia personalizzazione da parte dell’utente.

Al suo interno è possibile avere accesso allo storico anagrafico del soggetto, oltre che a una serie di opzioni come quelli che abbiamo illustrato in questo articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *