Prestiti per stranieri: ecco come averli

Sei un cittadino dell’Unione Europea o extracomunitario e hai bisogno di un prestito veloce per stranieri per affrontare un imprevisto?

I prestiti per stranieri si trovano in banca, da Poste italiane e nei circuiti di social lending: ci sono tante opportunità per te!

Sei straniero e hai bisogno di un prestito? ecco come trovarlo!

I migliori prestiti facili per stranieri

A chi rivolgerti per un prestito senza brutte sorprese? In Italia, banche, società finanziarie e Poste Italiane ti offrono prestiti riservati a stranieri che puoi restituire con rate mensili. Qualche esempio?

  • Agos Ducato prestiti per stranieri. La società finanziaria ti mette a disposizione fino a 30000 Euro in 48 ore. Per ottenere il prestito, ti basta avere un reddito, anche a tempo determinato e il permesso di soggiorno per i cittadini extracomunitari (= se sei un cittadino comunitario, basta il passaporto). Tra i prestiti personali per colf e badanti più interessanti, quello di Agos ti permette di saltare una rata, non ti serve il conto corrente e puoi ridurre l’importo di una rata se hai difficoltà.
  • Prestiti per stranieri Poste Italiane. Puoi avere da 3000 a 30000 Euro aprendo un conto Bancoposta e pagando rate a tasso fisso con addebito sul conto corrente. Se non hai una casa di proprietà o un reddito fisso, puoi chiedere lo stesso i prestiti di Poste Italiane con l’aiuto di un garante.
  • Prestito Unicredit per stranieri. Da Unicredit trovi CreditExpress Dynamic. È un prestito personale flessibile: ottieni fino a 30000 Euro e, dopo 9 rate pagate, scegli se cambiare importo della rata, saltarne una, oppure se richiedere altro denaro in prestito sempre da Unicredit. Anche qui, devi aprire un conto in filiale e pagare le rate con addebito sul conto corrente.
  • Compass prestiti per stranieri. Puoi ottenere fino a 30000 Euro e scegli tu se vuoi il tasso fisso o variabile. In più, puoi pagare con: bonifico, bollettino postale, oppure direttamente in tabaccheria aderente al circuito Sisal. Parla subito con un consulente fissando un appuntamento nella filiale a te più comoda:

Se hai una busta paga, puoi chiedere anche di pagare con una cessione del quinto sullo stipendio. La banca ti chiederà di accreditare lo stipendio sul conto corrente, per prelevare subito la rata. Se hai già una cessione in corso, puoi chiedere un prestito con delega.

Prestiti per stranieri senza busta paga: dove li trovo?

Se hai bisogno di un finanziamento, ma non hai una busta paga, non ti preoccupare: ci sono delle soluzioni affidabili. Se hai un lavoro a tempo determinato, la banca accetterà il prestito, ma devi finire di pagarlo prima della fine del contratto di lavoro.

Altrimenti, puoi chiedere l’aiuto di un garante, oppure mettere in garanzia un oggetto in pegno o una casa di proprietà. Se non puoi farlo, chiedi una carta revolving ai circuiti internazionali come VISA, Mastercard o American Express.

La richiesta si fa sui siti ufficiali di questi circuiti e ti arriva a casa una carta con l’importo in prestito ricaricato, da pagare poi a rate. Così, possono chiedere prestiti anche stranieri non residenti in Italia. Infine, ci sono i prestiti per disoccupati stranieri: su Internet, puoi trovare siti di social lending. Qui, potrai chiedere a privati di farti un prestito senza intermediari.

I prestiti per stranieri rumeni: quali garanzie?

I cittadini rumeni sono comunitari. Se vuoi un prestito, ti basta il passaporto e un reddito. La banca può chiederti altre garanzie se lo stipendio non dovesse bastare, come avviene anche per i cittadini italiani.

I cittadini extracomunitari, invece, devono avere il permesso di soggiorno per almeno un anno, avere un lavoro in Italia e avere la residenza nel nostro Paese.

Documenti per prestito stranieri: ecco cosa devi portare in banca!

Quali sono i documenti che devi portare per ottenere il prestito?

  • Permesso di soggiorno di almeno un anno (per cittadini extracomunitari).
  • Passaporto (per cittadini comunitari).
  • Certificato di residenza (almeno di un anno).
  • Documento di identità e tessera sanitaria.
  • Busta paga, oppure documenti sulla casa di proprietà o sul garante.

Porta con te già le copie di questi documenti, oltre agli originali. Così, la banca potrà sbrigare più velocemente la pratica. Di solito, l’importo del prestito arriva sul conto corrente nel giro di 2 giorni lavorativi, ma alcune banche possono metterci anche una settimana. Chiedi un preventivo prima di firmare il contratto di prestito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *