Vai al contenuto
Sei qui: Home » Prestiti » Prestito con busta paga a tempo indeterminato colf e badanti

Prestito con busta paga a tempo indeterminato colf e badanti

- Tempo di lettura 4 minuti -

Se possiedi una busta paga a tempo indeterminato puoi ottenere un prestito personale seguendo questi utili consigli. Non importa la tua nazionalità perché anche gli stranieri possono accedere al credito ambito.

Vediamo quali sono i requisiti, i metodi e le garanzie necessarie per ricevere la somma desiderata

Gli istituti di credito devono valutare la richiesta di finanziamento. L’analisi deve analizzare alcuni elementi ritenuti indispensabili. I requisiti principali richiesti sono:

  • Contratto di lavoro
  • Carta d’identità o passaporto
  • Certificato di residenza
  • Tessera sanitaria
  • Copia dell’ultima busta paga

I lavoratori stranieri devono esibire, invece, il permesso di soggiorno

Come ottenere il prestito personale per colf e badanti

I finanziamenti erogati dagli istituti sono quasi sempre gli stessi. Non conta il tipo di professione, ma la modalità con cui puoi ottenere i soldi richiesti. I prestiti per una badante straniera prevedono gli stessi requisiti dei lavoratori dipendenti.

Il principale intoppo è rappresentato dalle garanzie. Per evitare problemi con il rimborso vengono intraprese delle contromisure e, per questo, vengono stabiliti dei vincoli. In pratica, devi dimostrare di essere in grado di rimborsare le rate stipulate nel contratto.

Il documento di reddito racchiude tutte le informazioni richieste dall’istituto di credito. Attesta le tue credenziali e viene utilizzato per verificare tutti i requisiti richiesti. Chi è in regola con la sua posizione lavorativa può rivolgersi senza nessun timore a qualsiasi istituto di credito.

Come richiedere un prestito con un contratto a tempo indeterminato per colf e badanti

Se sei in possesso di un regolare contratto di lavoro puoi richiedere:

  1. Prestito personale

  1. Cessione del quinto

Ci sono diversi modelli di finanziamento disponibili perché gli istituti di credito devono valutare anche dei casi specifici: parliamo di colf e badanti neoassunte o con un reddito piuttosto basso. In questi casi vengono formulate delle soluzioni che non prevedono nessuna garanzia.

Il prestito con busta paga a tempo indeterminato per colf è un obiettivo facilmente raggiungibile se hai i requisiti fondamentali per accedere al credito. L’importante è stabilire la rateizzazione del rimborso in un arco di tempo ragionevole.

Un elemento fondamentale per ottenere un finanziamento è il ricongiungimento familiare. Questo fattore dimostra la volontà del richiedente di restare in Italia. Se hai bisogno di un mutuo per la prima casa, ad esempio, sottolinea questa tua intenzione per agevolare la domanda del prestito.

I prestiti migliori per colf e badanti straniere

Con i nostri consigli potete trovare online la soluzione più adatta per le vostre esigenze. Il web propone diversi prestiti per rumeni residenti in Italia, ma senza il supporto di un esperto si possono correre anche dei rischi. Per questo dovete informarvi prima di intraprendere qualsiasi iniziativa.

I vantaggi principali di un finanziamento online sono essenzialmente tre:

  1. Costi inferiori
  1. Comodità e trasparenza
  1. Tempistiche minori

Internet rappresenta una risorsa molto utile per un motivo molto semplice: la concorrenza ha stimolato gli istituti di credito. Ecco perché ci sono così tante offerte a disposizione per gli stranieri.

La proposta di Findomestic per colf e badanti

Chi ha un conto Findomestic può richiedere un prestito personale per un valore compreso tra i 1000€ e i 60000. La somma viene stabilita in base al tuo stipendio, ma se risiedi in Italia da due anni puoi ottenere in tempo brevi il finanziamento.

Il prestito Findomestic per badanti è una valida alternativa per chi possiede già un conto corrente. Chi ha riscontrato delle difficoltà economiche, inoltre,  può modificare l’importo delle rate o saltare qualche pagamento.

L’offerta per colf e badanti di BancoPosta

Poste Italiane propone un finanziamento fino a 3000. È disponibile presso tutti gli uffici sparsi sul territorio nazionale ed ha un tasso di interesse particolarmente vantaggioso. Devi solo aprire un conto corrente BancoPosta per formulare la richiesta.

Il prestito per badanti di BancoPosta può essere accreditato tramite Postepay Evolution o Postepay. L’importo, in pratica, viene erogato direttamente sulla carta che può essere utilizzata, senza costi aggiuntivi, presso i numerosi bancomat sparsi in tutta Italia.

Il prestito per colf e badanti stranieri di Extrabanca

Questo istituto è divenuto il punto di riferimento per tutti i lavoratori non italiani. Il prestito può raggiungere la somma di 25.000 e deve essere richiesto presso una filiale o tramite il sito internet ufficiale.

Non serve un conto corrente e ti bastano solo 24 mesi per terminare il pagamento delle rate. Tutti gli stranieri che risiedono in Italia, hanno una famiglia e sono in possesso dei documenti di reddito possono ottenere il finanziamento in due giorni.

Valuta questa soluzione per chiedere un mutuo per la prima casa per colf. Con il nostro supporto avrai maggiori possibilità di ricevere il credito necessario per realizzare il tuo progetto.

L’alternativa per colf e badanti: la carta Revolving

Quando si riscontrano delle difficoltà devi prendere in considerazione anche altre opzioni. Una delle principali possibilità disponibili è la carta Revolving. Viene erogata da numerosi istituti e chi ne fa richiesta può disporre di 3000 da utilizzare senza nessuna restrizione o vincolo.

Il credito utilizzato viene rimborsato con delle rate e una volta terminato il pagamento non ti serviranno più altri documenti per ottenere un nuovo prestito. La carta prepagata tornerà semplicemente al suo valore iniziale e in caso di necessità potrai utilizzarla nuovamente.

La cessione del quinto: chi può richiederlo e come funziona?

Una soluzione sempre più diffusa sono i prestiti erogati da privati. In pratica, l’istituto di credito viene sostituito da un investitore privato. Quest’ultimo utilizza il suo denaro per sovvenzionare il finanziamento.

Normalmente i requisiti necessari per ottenere il credito sono inferiori rispetto a quelli richiesti dai classici istituti di credito. La cessione del quinto per colf è una valida alternativa, ma non sempre gli investitori rispettano i termini stabiliti.

Il rischio di truffe è elevato e, per questo, devi fare molta attenzione quando riscontri delle richieste anomale. Per evitare questi problemi puoi utilizzare le piattaforme di social lending che si pongono come intermediari e fungono da garanti per il finanziamento

Informazioni supplementari sui prestiti destinati a colf e badanti

Prestitivelocissimi.com pone molta attenzione ai bisogni di tutti i suoi lettori. Ecco perché vi proponiamo una serie di articoli dedicati a questo tema.

Sono tutti dedicati alle badanti e alle colf che vogliono comprendere quali opportunità possono cogliere per migliorare la propria condizione economica. Approfitta di questa pratica risorsa per migliorare la tua condizione economica.

Se desiderate essere sempre informati sui migliori prestiti per colf e badanti straniere seguite Prestitivelicissimi.com.